Parquet allagato, cosa fare?

1 Luglio 2019
Comments 0
1 Luglio 2019, Comments 0

Il pericolo è dietro l’angolo, dovuto al grande classico della lavatrice che si rompe o della caldaia a cui scoppia un tubo ma le variabili che possono far si che la casa si allaghi sono innumerevoli. Il vero problema però è quando in casa hai posato uno splendido parquet. E allora che fare se il parquet si allaga?

Purtroppo se risulta completamente allagato e gonfio a dismisura, oppure sei arrivato troppo tardi, l’unica cosa da fare è sostituirlo ex novo. Se invece il danno è minore, ecco alcuni piccoli accorgimenti con cui puoi tentare di salvarlo.

Raccogliere velocemente l’acqua.

Per prima cosa devi munirti di stracci e secchio per raccogliere tutta l’acqua che ha sommerso il pavimento. Fai attenzione anche all’acqua che si infiltra tra le fessure del pavimento e che potrebbe ristagnare, creando umidità. Cerca quindi di passare non solo lo straccio ma anche della carta assorbente (la classica carta cucina andrà benissimo): in questo modo sarà più semplice capire se c’è ancora acqua in giro. Prova a rimuovere dal muro i battiscopa e asciugare anche nelle fessure tra parquet e muro.

Far asciugare il parquet.

Ora devi tentare di evitare che il parquet si scolli o si inarchi e per far ciò è necessario che il legno si asciughi completamente senza grossi sbalzi termici, quindi evita per esempio di puntare il phon alla massima potenza direttamente sul parquet altrimenti si creperà. La soluzione migliore è utilizzare un deumidificatore: l’ambiente secco faciliterà l’asciugatura delle assi di legno senza provocare traumi irreparabili al parquet. In alternativa puoi anche tenere le finestre aperte e assicurarti che tutta l’area danneggiata sia ben ventilata, ma fai attenzione ai raggi del sole: evita che questi puntino direttamente sul parquet o con il loro calore potrebbero danneggiarlo.

Se la situazione invece diventa impossibile, allora scrivici e magari troviamo una soluzione insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *